MENU
COPYRIGHT 2022 © MARIANI MASSIMILIANO. ALL RIGHTS RESERVED.

Tel: 3317124499  | Email: info@marianidomus.it

News
Home » Top cucina in quarzo: pro e contro e come pulirlo

Offriamo ispirazione, tendenze e consigli per arredare con stile, grazie alla nostra vasta gamma di arredi di design personalizzati e distintivi.

Top cucina in quarzo: pro e contro e come pulirlo

Il quarzo è uno dei minerali più diffusi e apprezzati nel mondo dell’arredamento. Grazie alla sua durezza e alla vasta gamma di colori disponibili, i top cucina in quarzo offrono una soluzione versatile e durevole per ogni stile di cucina e specialmente quando si tratta di arredamento su misura. Scopriamo insieme perché.

Top cucina in quarzo: pro e contro

Il quarzo è uno dei materiali preferiti per la realizzazione del top della cucina, è elegante, raffinato e rende l’ambiente molto elegante. Tuttavia, prima di fare la propria scelta è importante capire i vantaggi e gli svantaggi di scegliere il top cucina in quarzo, non considerando solo il gusto estetico.

Top cucina  in quarzo: i vantaggi

Lavorando da tanti anni nel settore, conosciamo bene i materiali dei nostri prodotti e per questo vogliamo condividere tutto quello che c’è da sapere partendo dai vantaggi del top in quarzo.

  • Ampia gamma di opzioni: il quarzo offre una bellezza estetica simile al marmo, con una vasta gamma di colori e finiture che si adattano a qualsiasi stile di cucina.
  • Resistenza, durevolezza e sostenibilità: il quarzo è estremamente resistente a graffi e abrasioni. Resiste anche ai prodotti chimici per la pulizia e agli alimenti acidi come il limone. La combinazione di quarzo e resine crea un materiale durevole che mantiene la sua integrità nel tempo, riducendo la necessità di sostituzioni frequenti e contribuendo alla sostenibilità ambientale.
  • Poca manutenzione e igiene: materiale altamente igienico, il quarzo non è poroso, il che significa che lo sporco rimane in superficie e può essere rimosso facilmente. Questo fa sì che un top cucina realizzato in quarzo necessiti di poca manutenzione negli anni.

Svantaggi del top cucina in quarzo

Come abbiamo già detto, conosciamo molto bene i materiali dei nostri prodotti, quindi è giusto “mettere in guardia” i nostri clienti su eventuali svantaggi che si potrebbero presentare nella scelta di un top cucina in quarzo. Vediamo i più comuni.

  • Sensibilità al calore: il calore delle pentole appoggiate sul ripiano può, nel lungo periodo, rovinare il quarzo. È importante proteggere sempre il piano della cucina con dei poggiapentole. La resina presente nel quarzo può annerirsi leggermente se esposta a temperature superiori ai 180°, un difetto visibile soprattutto nei materiali chiari.
  • Sensibilità ai prodotti chimici aggressivi: anche se il quarzo è resistente a molti prodotti chimici, quelli a base di ammoniaca e cloro possono danneggiarlo. È quindi consigliabile evitare l’uso di detergenti troppo aggressivi.
  • Sensibilità delle finiture lucide: le finiture lucide, che non esistono in natura, possono con il tempo rovinarsi e presentare leggeri graffi, anche se spesso visibili solo in controluce e con una fonte luminosa diretta. Questo problema si manifesta in alcune tinte e texture specifiche.

Nonostante questi svantaggi che possono essere tutti prevenuti con un’attenta manutenzione, il top cucina in quarzo rappresenta una valida alternativa per chi cerca un materiale estetico e funzionale per la propria cucina.

Manutenzione top cucina in quarzo: come pulirlo?

La manutenzione del top cucina in quarzo è semplice ma richiede attenzione a dettagli specifici per mantenere la sua bellezza e funzionalità nel tempo.

Come abbiamo già detto, a differenza di altri materiali più porosi, il quarzo è non poroso e resistente alle macchie, il che significa che è estremamente facile da pulire e mantenere.

Tuttavia, è bene seguire qualche consiglio!

Per la pulizia quotidiana, è consigliabile utilizzare detergenti non abrasivi e panni morbidi, come una spugna morbida o un panno in microfibra.

Se il top in quarzo è macchiato, la cosa fondamentale è cercare di rimuovere la macchia finché è ancora fresca. Questo aiuta a prevenire l’assorbimento delle macchie nel materiale ma per macchie causate da caffè, olio, limone o vino, non è necessario usare particolari accorgimenti: basterà  una spugna morbida o un panno in microfibra con acqua tiepida. Queste macchie vengono via facilmente con una pulizia giornaliera.

Inoltre, è importante evitare l’uso di prodotti chimici aggressivi, come quelli a base di cloro o ammoniaca, che potrebbero danneggiare la superficie del quarzo. Anche per una pulizia anticalcare profonda, consigliamo di non usare prodotti chimici ma una miscela di acqua, aceto e un cucchiaio di detersivo per piatti, da applicare e risciacquare bene.

Scopri il top in quarzo con Mariani Domus!

In conclusione, la combinazione di resistenza, estetica, facilità di manutenzione, sostenibilità e qualità rende il quarzo un materiale perfetto per i top cucina destinati ad un arredamento su misura di alta gamma.

Grazie alle sue caratteristiche uniche, il top cucina in quarzo si distingue come un elemento essenziale per creare cucine di design che uniscono funzionalità ed eleganza in modo impeccabile.

Desideri scoprire di più? Visita la nostra sezione dedicata al quarzo e contatta i nostri esperti per ottenere maggiori informazioni!

Post Correlati